Cerca
nel Sito

Loading
 

 
Palmi - Impegnativa ma appagante attività di doposcuola con i bambini della Parrocchia del Soccorso
«Non c'è futuro senza solidarietà»
Studentesse del liceo
«Corrado Alvaro» attive nel volontariato
 
ello scorso mese di ottobre è iniziata la nostra avventura: il volontariato presso la Canonica del Soccorso di Palmi, il cui Parroco, don Emanuele Leuzzi, ha accolto con simpatia noi ragazze di Palmi e di altri paesi del circondario, allieve dele classi quarta e quinta dell’indirizzo Sociopsicopedagogico del Liceo “Corrado Alvaro” di Palmi, tutte desiderose di svolgere un’attività di doposcuola con un bel gruppo di allegri bimbi. Questa nuova esperienza, che vi presentiamo come una storia, merita di essere raccontata così perché, col passare del tempo, da semplice occasione per ottenere «crediti formativi», ossia quei punti che accumuli negli ultimi tre anni del liceo e che si sommano al punteggio ottenuto all'esame di maturità, è diventata un qualcosa di inspiegabile e, insieme, di magnifico… farsi avanti e prendere per mano quei piccoli angeli in questo nuovo percorso ci entusiasmava al solo pensiero. Tutto iniziò quando la professoressa Rositani arrivò in classe e ci parlò della possibilità di donare qualche ora del nostro tempo in un’attività di volontariato  che costituisse un

 
Era un modo per metterci in gioco e testare le nostre
   
 

capacità. Ma, pensavamo, saremmo state all'altezza?

 
«completamento» e una verifica sul campo di tutto ciò che da anni studiavamo nelle varie scienze umane caratterizzanti il nostro percorso di studi: il doposcuola per l’intero anno scolastico… Il cuore ci sobbalzò fin da subito e un «sì» fu la risposta immediata e spontanea! Si trattava di un’iniziativa da non perdere, che, oltre ad arricchirci e colmarci

il cuore di gioia, era un modo per metterci in gioco e testare le nostre capacità, per capire se il nostro percorso formativo poteva continuare su questa strada, nel terzo settore, in un ambito sociale. Si susseguivano varie emozioni per questa occasione, ma ci assaliva anche tanta paura di non essere all’altezza di tale compito.
   Ma che cos’è davvero il volontariato? Il volontariato è un modo per tendere la mano a chi con gli occhi languidi e dolci di bambino ti chiede aiuto, un modo per donare amore e attenzione a chi si ha accanto, dandogli una carezza, ma anche una pacca sulla spalla se il rifiuto allo studio si fa preoccupante. Si potrebbe pensare che l’unico motivo che ci ha convinte ad iniziare sia solo il conseguimento dei crediti formativi, ma non è così, o perlomeno, se per qualcuna lo era, in poco tempo tutte noi abbiamo dimenticato questo particolare, poiché l’unico motivo che ci spinge a continuare è il legame che abbiamo instaurato con i bambini, sempre col sorriso stampato sulle labbra, che riescono a trasformare un racconto di italiano in un’esperienza passata, un numero di matematica in un cartone animato visto in tv e una regione d’Italia in un posto

che da grandi vorrebbero visitare.
   Questa avventura, giorno dopo giorno, ci sta facendo capire che a volte basta una piccola azione per rendere felice la gente, e che, anche nel nostro piccolo, possiamo aiutare chi ha bisogno di essere accompagnato nello studio e non solo. Tutto questo lo abbiamo capito guardando gli occhi

 

 
Noi crediamo che questa sia un’esperienza che tutti
   

 

dovrebbero provare, in
particolar modo noi giovani

 

di questi bambini e il loro sorriso, che oggi ha una luce diversa rispetto al primo giorno. Arrivate a questo punto, ora che l’esperienza è nel suo pieno fiorire, siamo in grado di dire che, se non avessimo intrapreso quest’avventura, ora non avremmo l’opportunità di conoscere questa bellissima sensazione che ci assale quando siamo con i bambini, che ci regala davvero tanto, ci riempie il cuore di amore e sì, di tanta, ma davvero tanta soddisfazione; aiutare gli altri, senza altro fine che il piacere di farlo, è un dono, è un ricevere più che un dare!
   Concludiamo dicendo che noi crediamo che questa sia un’esperienza che tutti dovrebbero provare, in particolar modo noi giovani; e incitiamo tutti a seguire i nostri passi e a trasformarsi da semplici ragazzi spesso annoiati dal monotono mondo giovanile, in attivi volontari, che allargheranno i loro orizzonti e sperimenteranno emozioni nuove che li arricchiranno e li divertiranno, proprio come è successo a noi!
(Pubblicato il 27 febbraio 2013)  

Alessandra Gaudioso, Francesca Ruggiero, Martina Santoro, Federica Solano, Federica Maggiore, Maria Luisa Oliveri (classe 4 BS);
Maria Panuccio, Gloria Pirrottina, Ilenia Rao, Deborah Viola (classe 5 BS);
Natascia Alampi, Federica Lisciotto (classe 5 CS).

 


Guarda il nostro Canale-Video Clicca MrTonicond's Channel


© 2013 Toni Condello - www.ilgiornaledellapianadigioiatauro.it - Mail: tonicond@alice.it

L'utilizzo dei contenuti di questo Sito è consentito solo per uso personale, senza comunque modificare, in tutto o in parte, i contenuti stessi.
Sono pertanto vietate riproduzione e divulgazione per scopi diversi senza preventiva autorizzazione.