Cerca
nel Sito

Loading
 

 

Gioia Tauro - Per trenta militari primo Corso di abilitazione alla rianimazione

cardio-polmonare con un defibrillatore semiautomatico
La Guardia Costiera sempre in prima linea
per la salvaguardia della vita umana in mare
 
a Guardia Costiera di Gioia Tauro prosegue nei suoi compiti istituzionali e, in questa occasione, si attrezza sempre meglio per interventi estremi dove è in gioco la vita umana. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolto presso i locali della Capitaneria di Porto di Gioia Tauro il 1° corso di abilitazione BLSD (Basic Life Support – early defibrillation) a cui hanno partecipato trenta militari della Guardia Costiera, che hanno potuto acquisire familiarità con le principali tecniche di rianimazione cardio-polmonare operando con l’utilizzo del defibrillatore semiautomatico (DAE). Il corso, articolato in due giorni, è stato tenuto da professionisti medici della nota associazione IRC (Italian Resuscitation Council, gruppo italiano nato nel 1994 con lo scopo primario di diffondere la cultura e l’organizzazione della rianimazione cardiopolmonare in Italia.
   La professionalità del personale medico Stanganello e Saffioti, offerta a titolo gratuito, a conferma di una collaborazione tra Enti, finalizzata ad offrire una prestazione che abbia uno scopo sociale, ha permesso a donne e uomini della Guardia Costiera gioiese di acquisire elementi teorici e soprattutto pratici, attraverso l’utilizzo di appositi manichini messi a disposizione dalla stessa associazione, nonché sulle principali tecniche di rianimazione delle funzioni vitali da mettere in pratica durante la quotidiana attività istituzionale del Corpo delle Capitanerie di Porto: la ricerca e soccorso ai fini della salvaguardia della vita umana in mare.
   Grande soddisfazione è stata espressa dal Comandante Diego Tomat che ha voluto rimarcare l’importanza dell’attività di formazione del personale militare della Capitaneria di Porto di Gioia Tauro, che rientra nelle principali nuove direttive impartite dal Comando Generale di Roma, mirate ad avere un personale sempre più formato sulle tecniche di primo soccorso e rianimazione delle funzioni vitali. La stessa attività continuerà nei prossimi mesi anche in previsione della nuova stagione estiva e della consueta operazione «Mare Sicuro» che vedrà i militari impegnati sia a mare che sulle spiagge a garanzia di una sicura balneazione.
(Pubblicato il 20 febbraio 2013)

Guarda il nostro Canale-Video Clicca MrTonicond's Channel


© 2013 Toni Condello - www.ilgiornaledellapianadigioiatauro.it - Mail: tonicond@alice.it

L'utilizzo dei contenuti di questo Sito è consentito solo per uso personale, senza comunque modificare, in tutto o in parte, i contenuti stessi.
Sono pertanto vietate riproduzione e divulgazione per scopi diversi senza preventiva autorizzazione.