Palmi - Al Liceo «Corrado Alvaro» una originale e impegnata presentazione
del libro «noir» del magistrato-scrittore Rocco Cosentino organizzata dagli studenti
...e guardandola negli occhi
le rispose: «Niente di cui pentirsi»
 
iente di cui pentirsi» è il libro di esordio, l'«opera prima», come si dice in gergo, di Rocco Cosentino, un giovane e brillante magistrato della Procura della Repubblica di Reggio Calabria (nativo di Taurianova, dove abita con la moglie e un bellissimo bambino) «prestato» alla letteratura. Il libro è stato presentato all'Istituto Magistrale «Corrado Alvaro» di Palmi, di cui è preside il professor Francesco Bagalà, nel corso di un incontro con gli studenti, che sono giunti a questo importante appuntamento culturale dopo un percorso di studio durato circa due mesi, nell'ambito del progetto «Dietro le quinte: percorsi di lettura e di teatro per conoscere e conoscersi».
   I giovani, cioè, con il coordinamento della professoressa Angela Mancini, hanno letto il libro di Rocco Cosentino in gruppo, lo hanno commentato, ne hanno colto gli aspetti letterari, i risvolti psicologici dei personaggi, lo sviluppo delle indagini, eccetera, realizzando anche un video molto originale e davvero speciale, attraverso il quale hanno raccontato a modo loro la trama del romanzo. Come spiega in maniera eccellente la studentessa Francesca Speranza nell'articolo che segue, che ringraziamo per l'apprezzata collaborazione.
   Insomma, un modo insolito ma davvero intelligente per affrontare un caso letterario, il che che va a tutto onore e degli studenti e dell'Istituto Magistrale «Corrado Alvaro», una scuola impegnata in diversi progetti culturali e sociali che contribuiscono grandemente alla crescita socio-culturale, appunto, dei giovani; una scuola che, e non da ora, rappresenta sicuramente un'eccellenza nell'ambito scolastico calabrese.
   Vogliamo citare, infine, il team, la «squadra tecnica» che ha portato a termine brillantemente questo progetto culturale, che tra l'altro è stato molto apprezzato dallo stesso dottor Rocco Cosentino. Francesca Speranza, Federica Rao, Francesca Giordano, Floriana Laruffa, Classe IV AN; Clarissa Cedro, Tina Cambiale, Giusy Furfaro, Eleonora Mauro, Classe V BL; Giuseppe Marvaso, Classe V BN. Tecnico audio: Francesca Speranza; voci narranti: Clarissa Cedro, Tina Cambiale, prof.ssa Lilli Sgro; disegni: Francesca Speranza e Luigi Melara; montaggio e coordinamento: prof.ssa Angela Mancini.

Toni Condello


 

 

 

di Francesca Speranza


 
enerdì 17, una data considerata solitamente sfortunata..., è stata per noi una giornata che non dimenticheremo facilmente. Nel nostro Liceo Linguistico e delle Scienze Umane «Corrado Alvaro» di Palmi abbiamo assistito ad un evento per noi molto importante. Nell'ambito del progetto «Dietro le quinte: percorsi di lettura e di teatro per conoscere e conoscersi» abbiamo infatti incontrato il dottor Rocco Cosentino, sostituto procuratore presso la Procura della Repubblica di Reggio Calabria, autore del romanzo noir «Niente di cui pentirsi». Questo incontro per noi è stato particolarmente importante perché, oltre a darci la possibilità di conoscere l'autore di un libro che abbiamo letto con tanto interesse, ha rappresentato la conclusione di un percorso di studio che ci ha visti impegnati per due mesi. Giorno 17 abbiamo infatti presentato un video che abbiamo elaborato per rappresentare le vicende del romanzo così come le abbiamo immaginate noi.
   Il lavoro è nato da diversi incontri tra due gruppi di ragazze e ragazzi delle classi IV AN e V BL. Abbiamo discusso la trama, tracciato i profili psicologici dei personaggi, abbiamo approfondito le nostre conoscenze sul romanzo noir e infine con disegni, musiche e immagini abbiamo rappresentato le vicende del libro. Avevamo qualche perplessità sul fatto che la nostra rappresentazione non fosse pienamente condivisa dall'autore, ma questo non è successo e la cosa ci ha inorgoglito molto. Il dottor Rocco Cosentino ha apprezzato il nostro lavoro, ha apprezzato i nostri sforzi e ha pure condiviso le nostre scelte sia musicali che grafiche. È stato molto piacevole discutere con lui di molti aspetti del romanzo noir in generale, e del suo in particolare, e grande interesse hanno suscitato le domande che sono state poste all'autore relative a questioni problematiche della giustizia italiana, a casi giudiziari famosi e anche alla complessità di alcune indagini. Il dottor Cosentino ha poi, in maniera molto ampia, spiegato come nasce un romanzo noir e ci ha anche parlato delle sue letture preferite facendo riferimento a grandi autori come A. Camilleri, A. Christie, D. Brown, G. Faletti e molti altri.
   L'incontro è durato due ore, ma avremmo avuto argomenti per intrattenerci ancora piacevolmente per molto più tempo. Speriamo che attività come questa, che danno senso al lavoro fatto a scuola possano presto riproporsi. È stato bello vedere come un gruppo, nato da un interesse comune, abbia potuto lavorare con tanta armonia e serenità. Ognuno ha cercato di trovare una giusta collocazione all'interno di questo gruppo mettendo in campo le proprie inclinazioni e le proprie abilità. L'insegnante che ci ha coordinato, la prof Angela Mancini, ci ha proposto il lavoro, ci ha aiutato nella lettura delle pagine più complesse, ma soprattutto è riuscita a far nascere in noi una grande voglia di lavorare bene per un comune obiettivo.

VirtualTour: clicca col mouse all'interno di questa foto, si può zoomare e «navigare» (per la visione potrebbero essere necessari alcuni secondi)
Soundtrack: «Carmina Burana», di Carl Orff (Munich, 1895-1982) - Remix


Photogallery (clicca sulle foto per ingrandirle)


GUARDA I VIDEO
(In HD e a schermo intero cliccando sulle 4 freccine in basso a destra del player)
 
      

1 - Presentazione del libro

 

2 - Video degli studenti

 

3 - Backstage del video


Guarda il nostro Canale-Video

Clicca MrTonicond's Channel


© 2012 Toni Condello - www.ilgiornaledellapianadigioiatauro.it - Mail: tonicond@alice.it

L'utilizzo dei contenuti di questo Sito è consentito solo per uso personale, senza comunque modificare, in tutto o in parte, i contenuti stessi.
Sono pertanto vietate riproduzione e divulgazione per scopi diversi senza preventiva autorizzazione.