Torna alla HOME PAGE 


Fortemente voluto dall'amministrazione comunale, è stato consegnato
dal Prefetto della Provincia di Reggio Calabria dottor Luigi Varratta assieme al nuovo Gonfalone e alla Bandiera, nel corso di una cerimonia in Municipio
 
Terranova Sappo Minulio
ha un nuovo Stemma
che ristabilisce
la verità storica della città
 
l decreto di concessione del nuovo Stemma, nonché del Gonfalone e della Bandiera (con al centro di essi il nuovo Stemma) è firmato dal Presidente della Repubblica e dal Presidente del Consiglio dei Ministri ed è datato 18 aprile 2011, e lo scorso giovedì 27 ottobre il Prefetto della Provincia di Reggio Calabria, dottor Luigi Varratta è giunto a Terranova Sappo Minulio, in Municipio, dove ha consegnato ufficialmente i tre Simboli istituzionali assieme allo stesso decreto presidenziale al sindaco della città di Terranova, Salvatore Foti. Per l'occasione, si è tenuto un convegno, nel corso del quale i due studiosi Agostino Formica e Giovanni Quaranta, membri della Deputazione di Storia Patria della Calabria, hanno tracciato il percorso del progetto avviato dall'amministrazione comunale per ottenere il nuovo Stemma della città. Le lunghe e impegnative ricerche che sono sfociate nel disegno del nuovo Emblema sono state condotte con meticolosità e grande professionalità dal professor Formica, che a suo onore va ascritto il merito di aver compiuto l'operazione a puro titolo di volontariato e per esclusivo amore per la sua Città, Terranova Sappo Minulio, appunto. Ma perché l'amministrazione terranovese capeggiata dal sindaco Foti ha voluto affrontare questo lungo e coraggioso iter burocratico? Semplicemente, come ha esaurientemente spiegato il professor Formica, per ristabilire la verità storica della città, in quanto il vecchio Stemma era stato creato nei primi Anni '80  in maniera abbastanza superficiale e non corrispondente alle vere radici storiche e culturale della nobile città di Terranova Sappo Minulio. E oltretutto con un costo che il professor Formica ha quantificato nella cospicua somma di venti milioni delle vecchie lire. Un'operazione, dunque, di grande significato storico-culturale, della quale l'amministrazione comunale, il sindaco Salvatore Foti in primis, è molto orgogliosa, e con essa sicuramente tutta la cittadinanza.

Photogallery (clicca sulle foto per ingrandirle)

   


GUARDA IL VIDEO DELLA CERIMONIA
(A schermo intero cliccando sulle 4 freccine in basso a destra del player)
 
 
 

Guarda il nostro Canale-Video

Clicca MrTonicond's Channel


© 2011 Toni Condello - www.ilgiornaledellapianadigioiatauro.it - Mail: tonicond@alice.it

L'utilizzo dei contenuti di questo Sito è consentito solo per uso personale, senza comunque modificare, in tutto o in parte, i contenuti stessi.
Sono pertanto vietate riproduzione e divulgazione per scopi diversi senza preventiva autorizzazione.