Torna alla HOME PAGE 


Tutta la comunità della chiesa di San Fantino e l'apposito Comitato
mobilitati assieme al parroco don Vittorio Castagna, in una impegnativa e bellissima
rievocazione storica dell'evento che ha cambiato il mondo: la nascita di Gesù
Taureana di Palmi come una piccola Betlemme
con il Presepe vivente della Pace
ell'area attorno alla chiesa di San Fantino e nei vicoli dell'antico borgo è andato in scena, come una vera rappresentazione teatrale, il più antico rito del mondo cristiano: la nascita di Gesù, l'evento che ha cambiato i destini degli uomini e del mondo intero. Per questo sacro evento, attorno all'attivissimo e carismatico parroco don Vittorio Castagna si è riunita tutta la comunità, nonché l'apposito Comitato «Maria SS. dell'Alto Mare» presieduto da Rosario Gentile, con la direzione artistica di Daniela Romeo, incaricato di coordinare i lavori per la buona riuscita dell'importante manifestazione. Il lavoro di tutti ha permesso di allestire una grande e bellissima scenografia all'aperto comprendente i vari momenti della Natività. Nei vicoli e nello spiazzo davanti alla chiesa sono state ricostruite le antiche botteghe, dal calzolaio al vasaio, dal falegname al panettiere, dalla lavandaia al cestaio, con l'inserimento di due mestieri più consoni a un borgo che si affaccia sul mare ma che ha un entroterra tradizionalmente vocato anche all'agricoltura, cioé il pescatore e le raccoglitrici di olive. Così l'antico borgo di Taureana si è trasformato in una piccola e graziosa Betlemme, con tanti bambini, ragazzi, adulti, vestiti con bellissimi costumi di 2011 anni fa. In occasione del Presepe vivente, in collaborazione con il centro volontariato «Presenza» di Palmi che fa capo a Mons. Aurelio Mesiti, c'è stata una raccolta di giocattoli che saranno donati ai figli dei detenuti o di chi ha subito violenza. «Senza solidarietà - ha detto il Parroco don Vittorio Castagna -, non ha senso celebrare il Natale, per questo la Comunità ha aderito all’iniziativa, fortemente voluta da Mons. Mesiti, fondatore del centro».
   La rappresentazione del Presepe vivente di Taureana, che ha debuttato lo scorso 23 dicembre, sarà ripetuta per la terza e ultima volta il prossimo 6 gennaio: avrà inizio con la Santa Messa alle ore 17, che sarà caratterizzata dall’arrivo dei Magi a cavallo, evento a cura dei cavalieri di San Fantino guidati dal responsabile, avv. Antonio Borgese. Il tutto è sotto il patrocinio della Regione Calabria, della Provincia di Reggio Calabria e del Comune di Palmi.

Nelle foto: sopra, la capanna della Natività; sotto, a sinistra un gruppo di figuranti, a destra don Vittorio con Mons. Aurelio Mesiti.

 
 

Photogallery (clicca sulle foto per ingrandirle)


Guarda il nostro Canale-Video

Clicca MrTonicond's Channel


© 2011 Toni Condello - www.ilgiornaledellapianadigioiatauro.it - Mail: tonicond@alice.it

L'utilizzo dei contenuti di questo Sito è consentito solo per uso personale, senza comunque modificare, in tutto o in parte, i contenuti stessi.
Sono pertanto vietate riproduzione e divulgazione per scopi diversi senza preventiva autorizzazione.