Torna alla HOME PAGE 


La splendida scalinata della chiesa di San Giuseppe, nell'antico borgo,
è stata il naturale palcoscenico di un grande evento curato nei minimi dettagli dagli animatori
dell'Oratorio «Beato Giovanni Paolo II» della Parrocchia «Santa Maria de Merula»
Come una «prima teatrale»
il suggestivo Presepe vivente di Molochio
Una rappresentazione scenica impreziosita da una stupenda scenografia,
da splendidi costumi e da un'appropriata colonna sonora
Davvero molto bravi tutti i figuranti, con Maria e Giuseppe a tratti proprio commoventi
 
 
 

a splendida scalinata della chiesa di San Giuseppe, nell'antico borgo di Molochio, è stata il naturale palcoscenico di un grande evento. Un Presepe vivente davvero molto suggestivo, che ha fatto rivivere l'evento che (ma nessuno, allora, ne era consapevole) ha cambiato la storia dell'uomo e del mondo intero: la nascita di Gesù. Un allestimento molto coinvolgente, impreziosito da una stupenda scenografia, da splendidi costumi e da un'appropriata colonna sonora, che ha fatto pensare a una vera e propria rappresentazione teatrale. Il lavoro di preparazione e di allestimento è stato notevole, anche perché il modello scelto per la realizzazione di questa Natività, è stato il «Gesù di Nazareth» di Franco Zeffirelli. Quindi: complimenti a tutti, perché il risultato è stato oltremodo interessante. Davvero molto bravi, poi, tutti i figuranti, con Maria e Giuseppe a tratti proprio commoventi. L'evento è stato curato nei minimi dettagli dagli animatori dell'Oratorio «Beato Giovanni Paolo II» della Parrocchia «Santa Maria de Merula», con i responsabili Teresa Matarozzo per la recitazione, Bernadette Longo per la scenografia, Dario Gallo per la musica, con la supervisione del parroco don Giovanni Battista Tillieci e con il coinvolgimento degli abitanti dell'antico borgo, che hanno fornito attrezzi e «materia prima», come l'asinello, le caprette e poi botti, ceste, frutta eccetera. Un lavoro corale, dunque, che ha avuto un esito molto positivo e che ha regalato ai molochiesi e a quanti sono intervenuti da altri paesi, una serata davvero emozionante. C'è anche da dire che questa bellissima iniziativa è nata all'interno dell'Oratorio che don Chillieci ha fortemente voluto e che è stata concretizzata da pochi mesi. Un Oratorio che, grazie agli animatori e ai collaboratori, consente di riunire i ragazzi e i giovani in momenti di vera socializzazione.

Toni Condello


Photogallery (clicca sulle foto per ingrandirle)

 


GUARDA IL VIDEO DELLA PROCESSIONE
(In HD e a schermo intero cliccando sulle 4 freccine in basso a destra del player)
 
 
 

Guarda il nostro Canale-Video

Clicca MrTonicond's Channel


© 2011 Toni Condello - www.ilgiornaledellapianadigioiatauro.it - Mail: tonicond@alice.it

L'utilizzo dei contenuti di questo Sito è consentito solo per uso personale, senza comunque modificare, in tutto o in parte, i contenuti stessi.
Sono pertanto vietate riproduzione e divulgazione per scopi diversi senza preventiva autorizzazione.