Torna alla HOME PAGE 


Gioia Tauro - Grande manifestazione di protesta contro la Regione Calabria
per il ridimensionamento del nosocomio cittadino
Cittadini, studenti, pensionati, associazioni:
tutti in corteo assieme al sindaco
per l'ospedale e per il diritto alla salute
 
 
aramente si è visto a Gioia Tauro una manifestazione così sentita da tutta la popolazione, che ha partecipato attivamente alla marcia di protesta. E lo stesso sindaco Renato Bellofiore, che con il suo vice Jacopo Rizzo e tutta l'Amministrazione comunale, sia di maggioranza che di opposizione, ha aperto il corteo che si è snodato per le vie principali della città, ha manifestato viva soddisfazione per il segnale di unione e di svolta che è partito dalla manifestazione per il diritto alla Salute a Gioia Tauro.
   «Come sindaco della città di Gioia Tauro - ha detto il primo cittadino Renato Bellofiore -, a nome dell’Amministrazione Comunale e di tutti i consiglieri comunali esprimo la più viva soddisfazione per il segnale di unione e di svolta che oggi è partito dalla manifestazione per il diritto alla Salute a Gioia Tauro. Per la prima volta, infatti, la città è riuscita a mettere definitivamente da parte il flagello del “ Divide et Impera” che sino ad oggi ha rappresentato lo strumento nelle mani di chi non ha mai avuto a cuore lo sviluppo e la tutela dei diritti nella nostra terra. Corale è stata la partecipazione dell’intero Consiglio comunale, delle Associazioni culturali gioiesi, delle Associazioni di volontariato, dei Parroci, di tutte le Scuole, delle Società di Mutuo Soccorso, dell’Avis, delle altre associazioni Onlus presenti sul territorio, oltre che di tanti commercianti e soprattutto di gente comune ma accomunata da una sola speranza: quella di vedere rifiorire la Sanità Gioiese.
   Oggi il coinvolgimento di Gioia Tauro alla manifestazione particolarmente intenso in un giorno lavorativo, testimonia che la cittadinanza vuole cambiare pagina. Questa Amministrazione e tutte le forze politiche - di maggioranza e di opposizione - hanno oggi assunto un grande impegno che verrà certamente onorato: quello di portare avanti una richiesta legittima, sacrosanta, di valenza costituzionale. Se non avremo risposte chiare e precise in merito alle nostre richieste di revisione e rimodulazione della riorganizzazione sanitaria non ci fermeremo e sposteremo la nostra azione di protesta sino alla Regione Calabria.
   Quella di oggi è solo la prima parte di progetto di cambiamento che nasce dalle istanze dei cittadini e che porteremo avanti con determinazione: la nostra azione di denuncia è chiara e testimonia che non ci sono remore e tentennamenti. L’unione dell’intero Consiglio comunale testimonia e avalla le vere ragioni di tale lotta di democrazia: abbiamo a cuore solo e soltanto Gioia Tauro e il suo futuro che non può essere fatto solo e soltanto di investimenti mortificanti l’ambiente e i diritti primari di questa terra».
 
  
 

Fotogallery (clicca sulle foto per ingrandirle)


GUARDA IL VIDEO DELLA MANIFESTAZIONE
(In HD e a schermo intero cliccando sulle 4 freccine in basso a destra del player)
 
 
 

Guarda il nostro Canale-Video

Clicca MrTonicond's Channel


© 2011 Toni Condello - www.ilgiornaledellapianadigioiatauro.it - Mail: tonicond@alice.it

L'utilizzo dei contenuti di questo Sito è consentito solo per uso personale, senza comunque modificare, in tutto o in parte, i contenuti stessi.
Sono pertanto vietate riproduzione e divulgazione per scopi diversi senza preventiva autorizzazione.