Torna alla HOME PAGE 


Un grande evento, ottimamente organizzato e gestito dall’associazione «Lato 2»,
che ha richiamato giovani e meno giovani da molti paesi e città della Piana di Gioia Tauro

«Tradizionandu Etnofest»: Cittanova
capitale culturale del Mediterraneo
 
 
al Salento al Magrheb, attraversando la Calabria. Così si è conclusa la quarta edizione di
Tradizionandu Etnofest, con l'esibizione congiunta e improvvisata del magrebino Nour Eddine Fatty
e dei salentini Malicanti, a Cittanova. Il successo della manifestazione voluta e gestita
dall'associazione Lato 2 ha quest'anno superato ogni aspettativa e ogni previsione, perfino degli
addetti ai lavori, entrando di diritto a far parte degli eventi più gettonati dell'estate calabrese. Oltre
cinquemila persone in piazza San Rocco per il TaranProject di Mimmo Cavallaro e Cosimo
Papandrea, all'apertura della manifestazione, un po' meno, ma sempre tanti, nella serata per
intenditori che ha visto protagonista lo stile inconfondibile di Peppe Voltarelli che, chi se n'è andato
prima della fine se ne pentirà, ha poi concluso la serata assieme ai Marasà dando vita al momento
più coinvolgente dell'intero Festival. Tuttavia era proprio sulla serata conclusiva che l'associazione
puntava di più, la serata multietnica che ha visto sul palco la formazione di Nour Eddine Fatty che
annovera tra gli altri un musicista di origine ebraica. L'originale e simbolico mix di culture è stato
riproposto anche in cucina, con piatti di entrambe le tradizioni. «Il messaggio era quello dello stare in
sintonia con tutti i popoli e conoscere le loro culture tramite la musica, che è veicolo di emozioni – ha
detto il presidente di Lato 2, Giuseppe Guerrisi – e siamo felicissimi di constatare che è pienamente
passato. La soddisfazione più grande? Vedere i giovani calabresi e quelli immigrati ballare assieme
senza pregiudizi, barriere o incidenti di sorta».
Molto apprezzate le escursioni organizzate con la preziosa collaborazione dell'associazione «Gente
in Aspromonte». «In passato – ha detto Giuseppe D'Amico, in rappresentanza dell’Associazione – ci
siamo limitati agli immediati dintorni di Cittanova, ma, seguendo l'onda, anche il programma di
escursioni si è allargato ad alcune delle zone più caratteristiche e ricche di specie vegetali rare e
antichissime di tutto l'Aspromonte, come le cascate Mundu e Galasia». In rappresentanza
dell'Amministrazione Comunale sono intervenuti l'assessore alle politiche giovanili Domenico
Bovalino, che ha sottolineato «l'importanza che oggi ha assunto questo evento, non più solo un
festival, ma un vero e proprio gemellaggio di culture, nel quale l'Amministrazione Comunale ha
ritenuto necessario anche il coinvolgimento della Consulta degli Immigrati». Mentre il sindaco
Alessandro Cannatà, ha commosso tutti con il ricordo di Vincenzo Furfaro, socio di Lato 2
scomparso lo scorso luglio. «Impossibile dimenticare la passione che metteva in tutto ciò che
faceva, in particolar modo quando si trattava di questo evento, nato in punta di piedi e oggi cresciuto
e migliorato fino a travalicare i confini, ad entrare a far parte di una cultura di rispetto per l'ambiente
e riscoperta della nostra civiltà e dei nostri valori al di fuori dallo stereotipo della delinquenza col
quale purtroppo spesso veniamo dipinti».
Grande successo, infine, hanno riscosso i seminari pratici gratuiti di Tarantella Calabrese, con Ciccio
Nucera; Pizzica Salentina, con Anna Invidia, del Gruppo etnico-folk pugliese «Malicanti»; Organetto,
con- Giuseppe Lucà; Lira calabrese e la sua costruzione, con Giovanni Iapichino; Tamburello, con-
Mico Corapi e Ciccio Nucera; Workshop di fotografia artistica a cura di Fabio Itri. Inoltre: corso base
di arrampicata su parete dai 5 ai 18 anni, mentre in via Regina si sono tenute la Fiera dell'artigianato
e la Mostra dei giovani Artisti Calabresi.
Nelle foto sotto, due immagini dei seminari, in Biblioteca, di Lyra calabrese e di Organetto Diatonico


Guarda i Video dei Corsi di Tarantella, Lyra calabrese, Organetto, e Tamburello su
(A schermo intero cliccando sulle 4 freccine in basso a destra del player)

         


Guarda il nostro Canale-Video

Clicca MrTonicond's Channel


© 2011 Toni Condello - www.ilgiornaledellapianadigioiatauro.it - Mail: tonicond@alice.it

L'utilizzo dei contenuti di questo Sito è consentito solo per uso personale, senza comunque modificare, in tutto o in parte, i contenuti stessi.
Sono pertanto vietate riproduzione e divulgazione per scopi diversi senza preventiva autorizzazione.