Torna alla HOME PAGE 

27 gennaio 2010, «Giorno della Memoria»: tutto il mondo ricorda la «Shoah»,
lo sterminio degli Ebrei ad opera dei Nazisti, per non dimenticare mai gli orrori
dei lager. Per questa ricorrenza nell’auditorium dell’Istituto Superiore «Gemelli
Careri» di Taurianova (RC) è stata organizzata una mattinata di grande
valenza culturale, sociale, umana, con i ragazzi del 1° e 2° Circolo didattico e
con i giovani delle scuole Secondarie e dello stesso «Gemelli Careri»

di Isabella Loschiavo

Istituto superiore «G.Careri» di Taurianova, diretto dal preside prof. Giuseppe Antonio
Loprete, ha celebrato il Giorno della Memoria in collaborazione con tutte le Scuole della
Città. La manifestazione si è svolta ieri, mercoledì 27 gennaio 2010, alle ore 9,30
presso l'Auditorium. Hanno presenziato i dirigenti del primo e del secondo Circolo,
rispettivamente le dott.sse Anna Maria Proto e Antonella Timpano; il dirigente della
Scuola media Contestabile dott. Totò Loiiacono, il dott. Pasquale Naso, capo Gabinetto
della Commissione straordinaria che amministra Taurianova assieme al responsabile del
Terzo settore Giosuè Delfino, il Capitano dell'Arma dei Carabinieri, dott. Raffaele Rivola.
Dopo i saluti del Dirigente Giuseppe Loprete e l'intervento della coordinatrice prof.ssa
Lucia Ferrara, hanno preso la parola vicendevolmente i dirigenti menzionati, e il dott
Naso, che si sono soffermati sul significato del Giorno della Memoria esortando i giovani
a costruire un avvenire contrassegnato dalla libertà e dall'uguaglianza tra i popoli. In
particolare la dirigente Timpano ha letto alcune testimonianze su come trascorrevano i
ragazzi la notte nei campi di concentramento, prendendo spunto da una lettera di un
ragazzo di quattordici anni scritta ai suoi genitori. Si sono poi esibiti gli alunni del primo
Circolo con riflessioni sulla deportazione degli Ebrei commentando i cartelloni, i lavori
multimediali realizzati, e un filmato sull'istituzione delle leggi razziali. Il secondo Circolo
ha puntato l'obiettivo sui campi di concentramento facendo riferimento al Diario di Anna
Frank e ha inscenato un balletto inerente la tematica. Gli studenti dell'Istituto primario
di secondo grado, che comprende le Media Pascoli e Contestabile, hanno analizzato
lavori multimediali e multidisciplinari, esposti su vari cartelloni. Inoltre l'orchestra
polifonica di flauti, diretta dal prof Angelo Avati, ha eseguito due brani, tra i quali uno
tratto dalla colonna sonora del film «La vita è bella». Hanno presentato la
manifestazione le studentesse Vincenza Gioia e Bianca Condello. Per ultimi gli studenti
dell'Istituto superiore «Gemelli Careri» hanno mandato in onda un video sul valore della
memoria facendo riferimento al libro di Primo Levi «I sommersi e i salvati». Il video è
stato realizzato dagli alunni delle quinte, delle quarte e delle terze classi, coordinate
dalla professoressa Lucia Ferrara , con la consulenza esterna del giornalista Toni
Condello. Si è notata l'originalità delle immagini e degli interventi degli studenti, che
hanno illustrato il procedimento del loro lavoro ed esposto il messaggio contenuto
nell'opera di Primo Levi.


Le riflessioni degli studenti

intensa e interessante mattinata incentrata sul «Giorno della Memoria» (ricorrenza che viene
celebrata lo stesso giorno in tutto il mondo), si è conclusa con due ultimi interventi: Bianca Condello
ha letto una bellissima e profonda riflessione scritta da una studentessa della III B/C del «Gemelli
Careri», Fatima Khoudmi, di nazionalità marocchina; cui è seguita una poesia, delicata e incisiva,
per il tema trattato, scritta e letta da Alessandro Marziale, V B/P, intitolata «Inermi». Pubblichiamo, di
seguito, i messaggi di Fatima e di Alessandro, perché rappresentano la genuinità del pensiero
giovanile e il loro impegno sociale e civile che hanno dimostrato in questa speciale ricorrenza. Il
messaggio, ovviamente, è sempre: «Per non dimenticare la Shoah». E detto da due giovani, come
lo sono Fatima e Alessandro, esso acquista un valore aggiunto al pensiero mondiale che partendo
dagli orrori dei campi di sterminio nazisti si tramuta, oggi, in un messaggio di libertà, di pace, di
amore e, naturalmente, di rifiuto di ogni violenza (T.C.)

Siamo tutti uguali
da Nord a Sud, da Est a Ovest

di Fatima Khoudmi

l mio nome è Fatima Khoudmi e frequento
la classe III B/C. Con le parole io non
posso esprimere quanto sono rimasta
dispiaciuta per il dolore che hanno vissuto
quelle persone, ma posso dire che questa
giornata è una grande manifestazione per
tutte quelle vittime ebree che sono state
uccise e bruciate, ed hanno sofferto solo
perché considerate di razza inferiore.
Invece siamo tutti delle persone uguali, dal
Nord fino al Sud, dall'Est fino all'Ovest.
Non può esserci mai differenza tra gli
uomini. Ognuno può professare
liberamente la propria fede religiosa e
vivere in pace con gli altri fratelli.

  Inermi

 

di Alessandro Marziale

ove sono ora
non temono più nulla,
cullati dall'infinito amore
di un mondo incantato.
Piccole innocenti vittime
sbranate dalla crudeltà dell'uomo,
dall'indifferenza nei sentimenti
intrecciate alle viltà più dissolute,
uccise da guerre indicibili,
di torbidi giochi nel buio di un androne.
Vile società questa,
perduta nei meandri di meschine realtà,
vittime innocenti dell'abietto consenso
ai turpi elogi senza rispetto.
La vita è preziosa come perla rara,
mai trovata.
Sperate bambini, ancor di più.
Per ognuno di loro
un pezzo di futuro se n’è andato.


Fotogallery del «Giorno della Memoria» (Clicca sulle foto per ingrandirle)

     

   

     

     

   

     

 


Guarda e scarica il video sulla Shoah
Clicca sul numero. Consigliamo di salvare il video sul computer e poi vederlo con Windows Media Player.
Il video è di grande formato, 768x576, per questo motivo ci si impiega un po’ per scaricarlo.
Per vedere il filmati in Tv, bisogna masterizzarlo con un programma che garantisca la compatibilità DVD

VIDEO 1


Guardalo subito in formato FLASH
Qui, invece, il video lo puoi guardare subito in formato Flash (640X480). Clicca sul numero.
Sulla nuova pagina che compare clicca sul triangolo in basso a sinistra del Player. Se il Player si ferma, 
vuol dire che sta caricando il filmato: attendere qualche secondo e la visione riprende

VIDEO 1


Guarda questo video anche sul nostro Video-Canale su
cliccando sul LINK qui sotto

http://www.youtube.com/MrTonicond

 

©2010 Toni Condello - TauriaMia-Il Giornale della Piana di Gioia Tauro online - L'utilizzo dei contenuti di questo Sito è consentito solo
per uso personale. Sono pertanto vietate riproduzione e divulgazione per scopi diversi senza preventiva autorizzazione.