Torna alla HOME PAGE 

PALMI PER DUE GIORNI CAPITALE DELLA CUCINA PROFESSIONALE DI ALTA QUALITÀ

Il grande evento, che ha visto anche un concorso tra gli allievi di alcune Scuole
Alberghiere e la partecipazione di grandi chef, si è svolto nella splendida location
dell’Hotel «Stella Maris» ed è stato ottimamente organizzato dalla Delegazione
Provinciale di Reggio Calabria dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani, di cui è
presidente il noto chef palmese Giuseppe Sgro.
Gli chef, provenienti da tutto il Sud Italia, con, in più, gli ospiti di Malta, si sono sfidati
nella preparazione di piatti di alta cucina, con un’attenzione particolare, ovviamente,
alla presentazione e alla gradevolezza degli accostamenti e dell’insieme. La parte più
spettacolare e coreografica, però, è stata senza dubbio quella che ha visto gli chef in
concorso nella sezione del «Pastillage», cioè nella creazione di «sculture artistiche» con
intagli e decorazioni usando gli ingredienti naturali, per la maggior parte prodotti
calabresi, che si usano in cucina: zucche, formaggi, melanzane, eccetera. E la giuria,
formata da grandi nomi della Cucina italiana e capeggiata dal presidente
dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani, Luigi Ugolini, (mentre la Giuria Tecnica
era presieduta da Sonia Re, direttrice marketing e comunicazione della stessa
Associazione), ha avuto il suo bel daffare per stilare la classifica dei vincitori, tre per
ciascuna sezione, poiché il livello delle opere in concorso era davvero di alto profilo.
Simpatico e molto gustoso l’intervento del cantautore calabrese Otello Profazio nel
corso della cerimonia di premiazione, che ha deliziato tutti con le sue «Profaziate» in
puro dialetto reggino. Durante la manifestazione c’è stata anche una esposizione di
prodotti tipici calabresi, con la presenza di diverse aziende produttrici, alcune delle quali
di alto profilo e con produzioni di eccellenza. Vogliamo ricordarne alcune, che ci hanno
particolarmente colpiti per l’ottima produzione di qualità e la professionalità e l’impegno
profuso per mantenere alto il prestigio della Calabria. Sono le aziende: «Pasta Più»,
produzione artigianale di pasta fresca e secca lavorata a mano, di Rosarno; L’«Olearia
San Giorgio» dei fratelli Fazari, di San Giorgio Morgeto; «Barone di Bolaro»
con i suoi eccellenti vini, di Reggio Calabria.
I nomi e le immagini dei vincitori potete sentirli e vederli nei filmati a fondo pagina: il
primo racconta la cerimonia di premiazione di tutti i vincitori, il secondo mostra molte
delle «opere» realizzate dagli chef. (T.C.)


La "squadra" dell'Istituto Alberghiero IPSSAR di Polistena

a Piana di Gioia Tauro era rappresentata dall'Istituto Alberghiero di Polistena
(IPSSAR «G. Renda», Dirigente scolastico prof.ssa Pasqualina Maria Zaccheria) con
quattro allievi della classe V C, giovanissimi e bravissimi, che sono, da sinistra nella
foto sopra: Vincenzo Ruggiero (della Tonnara di Palmi, Manuela Zangari (di
Cinquefrondi), Valentina Russo (di Cittanova), Romano Furfaro (di San Giorgio
Morgeto). Assieme alla «scultura», gli studenti di Polistena hanno presentato quattro
ricette per un gustoso pranzo completo con antipasto, primo, secondo e dessert, la cui
formazione spiegano brevemente alla fine del video 1.


Fotogallery (clicca sulle foto per ingrandirle)


Guarda i video dell'evento su

 

 

 

Video 1 - Le «Opere» degli chef

Video 2 - La cerimonia di premiazione

 


Guarda il nostro Canale-Video su

Clicca MrTonicond's Channel

 

©2010 Toni Condello - TauriaMia-Il Giornale della Piana di Gioia Tauro online - L'utilizzo dei contenuti di questo Sito è consentito
solo per uso personale. Sono pertanto vietate riproduzione e divulgazione per scopi diversi senza preventiva autorizzazione.