Torna alla HOME PAGE 

La Giunta municipale di Terranova Sappo Minulio ha accolto l’appello
dell’Associazione Nazionale Piccoli Comuni d’Italia
e ospiterà alcune famiglie di sfollati nelle case del patrimonio comunale

Terranova offre ospitalità
ai terremotati dell’Abruzzo

l Comune di Terranova Sappo Minulio ospiterà alcune famiglie abruzzesi, sfollate in seguito al tremendo
terremoto che ha messo in ginocchio l'Abruzzo. Ne danno notizia il sindaco Salvatore Foti e il suo vice
Pietro Spirlì. Nella corsa alla solidarietà sociale con i terremotati dell'Abruzzo, infatti, Terranova Sappo
Minulio, piccolo Comune ma dal grande cuore, fa sentire la propria presenza con l'atto deliberativo della
Giunta n. 28 del 10/04/2009 avente per oggetto «offerta di ospitalità». Alla base di questa deliberazione è che
il comune ha nel suo patrimonio n. 2 alloggi, che oggi possono ospitare famiglie abruzzesi. Lo stimolo a tale
deliberazione è stata data dall'Associazione Nazionale Piccoli Comuni d'Italia (A.N.P.C.I.) che attraverso una
propria nota pervenuta il 7 aprile scorso «Lancia un'iniziativa in termine di ospitalità : una famiglia colpita
dal sisma per ogni piccolo Comune d'Italia».
In merito a tale deliberazione, il Sindaco Foti ricordando come nel programma della sua maggioranza,
riferendosi agli aspetti sociali: «E' prioritario quindi acquisire la consapevolezza che la persona e i suoi
bisogni devono essere posti al centro della attività programmatica della amministrazione». Prosegue: «oggi
vi è la necessità di agire a questo dramma che coinvolge tutti, noi attraverso quest'atto che è già stato
inoltrato alla Protezione Civile ed alla Prefettura, daremo l'opportunità di ospitalità alcune famigli».
Alle dichiarazione del sindaco fa eco il suo vice, Pietro Spirlì, che ha dichiarato: «Siamo tutti convinti che i
nostri concittadini sapranno accogliere con enorme piacere le famiglie che intenderanno raccogliere questa
nostra offerta di ospitalità».

©2009 Toni Condello - TauriaMia-Il Giornale della Piana di Gioia Tauro online - Vietate riproduzione e divulgazione senza autorizzazione